Rusp@ al Teatro Toniolo di Venezia

per blog

Un’opera del pittore Rusp@ di Castelnovo di Sotto è copertina del nuovo album dell’Orchestra popolare di Venezia.

Il nuovo album è stato presentato dal vivo il 19 maggio alle 21 al Teatro Toniolo di Venezia in un concerto organizzato in collaborazione con il Comune di Venezia. Rusp@ ha portato l’opera dal vero “Ottimismo Veneziano” olio su tela cm. 100 x 100, che è stata posizionata all’ingresso del Teatro.

L’Orchestra Popolare di Venezia è nata nel 1998 quando l’attuale direttore, Stefano Olivato fu chiamato a formare un gruppo di musica popolare per il musical One day in Venice rappresentato al Carnegie Hall di New York. Il concerto al Teatro Toniolo ha raccontato la storia di Venezia attraverso un ricco repertorio costituito dalle diverse tipologie di canzoni popolari della laguna. Il teatro Toniolo di Venezia Mestre era tutto pieno.

Rusp@ un Castelnovese che porta in giro per l’Italia e qualche volta all’estero, il suo nome d’arte e il nome della città di Castelnovo di Sotto. Cellulare di Rusp@ 333.1259863

 

Il pittore Rusp@ al Teatro Toniolo di Venezia Mestre

Un’opera del pittore Rusp@ di Castelnovo di Sotto, diventa copertina del nuovo CD musicale dell’orchestra popolare di Venezia.

venezia

Il pittore Rusp@ davanti all’opera ad olio su tela “Ottimismo Veneziano” che porterà nel Teatro Toniolo di Venezia Venerdì 19 Maggio 2017 alle ore 21. Nella serata ci sarà il concerto dell’Orchestra popolare di Venezia, con il lancio del loro nuovo CD musicale “Tochi de pan” che ha la copertina con l’opera di Rusp@.

Artisti dal mondo a Firenze per il G7 della Cultura

Toscana cultura promuove, in occasione del G7 della Cultura che si terrà Firenze il 30 e 31 marzo 2017, una mostra di pittura, scultura e fotografia che avrà come protagonisti artisti di ogni Nazionalità. Rusp@ pittore di Castelnovo di Sotto è tra i protagonisti invitati ad esporre per onorare il G7 della Cultura. La manifestazione, che ha il patrocinio del Comune di Firenze e della Regione Toscana, si terrà allo Spazio Espositivo “Iclab” (Intercultural Creativity Laboratory) sito in viale Guidoni 103 a Firenze, da Sabato 18 Marzo a Domenica 2 Aprile con inaugurazione alle ore 18 alla presenza del Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani e della Presidente della Commissione Cultura del Comune di Firenze Maria Federica Giuliani.

La mostra sarà aperta al pubblico, con ingresso libero, nei giorni 18,19, 25,26, 30,31 marzo (i due giorni del G7) e sabato 1 e domenica 2 aprile dalle 16 alle 19.

rusp@ ottobre 2016

Rusp@ in una recente fotografia

Chiusura con il botto della mostra a Palazzo Ducale

Così ha riportato il giornalista Enrico Pirondini su Prima Pagina Reggio Martedì 29 Marzo.

fotografia della presentazione

Fotografia della presentazione della mostra. Da sinistra verso destra: Angelo Leidi, Ivano Pavesi (vice sindaco di Guastalla), Rusp@ e Sergio Zanichelli responsabile Culturale della Pro Loco di Guastalla.

La mia mostra personale ha raggiunto cifre da primato. Nell’arco di tre settimane ha registrato circa 800 visitatori provenienti da Guastalla e provincia, ma anche da Regioni limitrofe. Numerose persone anche da Castelnovo di Sotto, Città dove vivo e ho lo studio. Per festeggiare i  60 anni dal primo dipinto ad olio, non potevo sperare in un posto migliore. Il Palazzo Ducale Gonzaga è meraviglioso per allestire mostre, le sue pareti rosso antico sono una valorizzazione delle opere esposte appese a delle barre orizzontali che le tengono sospese nell’aria. Inoltre il Ducale ha un grande richiamo anche per turisti che visitano i nostri luoghi Reggiani.                             Rup@

Grandioso successo la mostra di Rusp@ a Guastalla

Prosegue con grandissimo successo la mia mostra  personale allestita nel Palazzo Ducale di Guastalla. Molti visitatori della Città, ma anche della provincia. Molti anche di Castelnovo di Sotto, città dove sono nato e lavoro nel mio studio in via Giusti 9. Sta andando avanti tutto alla perfezione, sono aiutato da una Pro Loco organizzatissima con persone di grande spirito collaborativo.      Grazie a tutti       Rusp@

magia fotografica

Fotografia di Fausto Franzosi di Guastalla

Inaugurazione della mostra di Rusp@

Grande affluenza di pubblico, circa 150 persone, per l’inaugurazione della mostra “Rusp@: visioni pittoriche tra surrealismo e contemporaneità”, che si è svolta Sabato sera nel Palazzo Ducale dei Gonzaga a Guastalla. Sala gremita e gente in piedi, una partecipazione di pubblico da primato. Numerosi applausi ai commenti critici di Sergio Zanichelli e Angelo Leidi. A portare il saluto del Comune di Guastalla, il vice Sindaco Ivano Pavesi. Sergio Zanichelli, docente all’Università di Ferrara e responsabile culturale della Pro Loco, ha definito la pittura di Rusp@ un “Inno alla gioia”. Molto coinvolgente anche il commento critico di Angelo Leidi. Rusp@ visibilmente commosso, ha ringraziato tutti.

Ruspaggiari ricerca genealogica

fotografia rusp@I Ruspaggiari.

Autore Rusp@ pittore (Gianni Ruspaggiari).

Una ricerca genealogica e storica che mi ha coinvolto giorno dopo giorno con scoperte avvincenti. Sono stato trasportato all’indietro nel tempo fino al 1315 ed è stata un’esperienza indimenticabile.

Per cinque anni in Archivio Di Stato e Vescovile (dal 1996 al 2000), in archivi  Comunali  e  Parrocchiali ho portato avanti  una ricerca sull’origine e la provenienza dei Ruspaggiari, che, grazie a una buona dose di fortuna, mi ha permesso di trovarne tracce nel medioevo. Ho avuto l’opportunità di rintracciare moltissimi documenti originali ed ho inserito le loro fotocopie in un dossier di oltre cento pagine illustrate e commentate introducendo cenni di storia Reggiana. Ho un quadro generale di tutti i miei antenati, dei loro figli, delle loro mogli, dei loro mestieri e delle loro proprietà. Ho inoltre tutti i certificati di battesimo e di matrimonio a partire dal 1559. Il dossier si divide in due parti: nella prima sono narrati  i Ruspaggiari in generale dalle origini  all’inizio del 1600  con alcuni cenni fino al 1850, nella seconda parte sono descritti i Ruspaggiari del mio ramo diretto con la stesura del mio albero genealogico dal 1532 (certo al 100%).Più indietro del 1532 conosco le probabili famiglie di provenienza, attraverso documenti di Archivio di Stato, ma, date le interruzioni, non azzardo affermazioni certe. Ho la situazione dei  Ruspaggiari nel medioevo. Ho trovato le prime famiglie Ruspaglara (così era il mio cognome in quell’epoca) nel 1315, ho scoperto l’origine  del mio cognome. 

 

La  famiglia  del mio ramo diretto si trasferì  da Reggio Emilia  dentro le mura  a Castelnovo di Sotto   nel 1779.