Castelnovo di Sotto

castelnovo di sotto il pittore Rusp@

Grande soddisfazione per il pittore Castelnovese Rusp@ convocato per la mostra Internazionale ARTEMEDITERRANEA a Pisa. Gli artisti invitati sono stati scelti uno per uno dal Comitato Artistico, dopo tre anni di ricerca. Ogni artista espone un’opera e ha nei cataloghi uno spazio di molte pagine dove è descritta tutta la sua storia: biografia, curriculum e 5 immagini di opere significative del suo percorso artistico. Inaugurazione mostra il 1° Ottobre alle ore 18 alla presenza delle massime autorità. Sopra le Logge (di fianco al Municipio guscio della promenade verticale che consente l’accesso all’archivio di stato) è un’opera dell’Architetto. Roberto Pasqualetti, responsabile del settore qualità urbana del comune di Pisa. La rassegna gode del patrocinio della Regione Toscana, del comune di Pisa e dello IAA/AIAP Unesco. Il comitato artistico è formato da: Andrea Ferrante Assessore cultura di Pisa; Antonia Hasch Presidente A.C.P. Fondazione Cris Pietrobelli; Jolanda Pietrobelli vice Presidente A.C.P. Fondazione Cris Pietrobelli; Michela Radogna Presidente Associazione degli Anelli Pisa; Enzo Lamassa Presidente Civico 29 Lab Pisa. Per tutte le informazioni nella barra laterale c’è il link del sito di Artemediterranea. Nella fotografia il pittore Rusp@ tiene in mano la sua monografia edita da “Casa Editrice Pegaso di Firenze”.

 

ARTEMEDITERRANEA la mega mostra Pisana

Sopra le logge apre al grande evento dedicato a Pisa da sempre culla delle arti. dal 1° al 26 Ottobre 2016. Piazza XX Settembre Municipio della città di Pisa.

rusp@ davanti ad una sua opera

Gli artisti invitati sono stati scelti uno per uno dal Comitato Artistico, dopo tre anni di ricerca. Ogni artista ha nei cataloghi uno spazio dove è descritta tutta la sua storia: biografia, curriculum e 5 immagini di opere significative dl suo percorso artistico. Inaugurazione mostra il 1° Ottobre alle ore 18 alla presenza delle massime autorità. Sopra le Logge (di fianco al Municipio guscio della promenade verticale che consente l’accesso all’archivio di stato) è un’opera dell’Arch. Roberto Pasqualetti, responsabile del settore qualità urbana del comune di Pisa. La rassegna gode del patrocinio della Regione Toscana, del comune di Pisa e dello IAA/AIAP Unesco. Il comitato artistico è formato da: Andrea Ferrante Assessore cultura di Pisa; Antonia Hasch Presidente A.C.P. Fondazione Cris Pietrobelli; Jolanda Pietrobelli vice Presidente A.C.P. Fondazione Cris Pietrobelli; Michela Radogna Presidente Associazione degli Anelli Pisa; Enzo Lamassa Presidente Civico 29 Lab Pisa. Per tutte le informazioni nella barra laterale c’è il link del sito di Artemediterranea.

Artemediterranea a Pisa “Sopra Le Logge”

La mia recente opera “Sguardo dal ponte” olio su tela, misura 60 x 60, anno 2016.

Sguardo dal ponte

Sopra le Logge apre ad ARTEMEDITERRANEA, nello splendido spazio espositivo comunale Pisano si inaugura la mega mostra il 1° Ottobre alle ore 18 alla presenza delle massime autorità. 

Sono tra i 78 artisti Italiani ed Europei scelti per la mostra Artemediterranea che si svolge a Pisa dal 1° al  26 Ottobre 2016 “Sopra le Logge” Piazza XX Settembre. La rassegna Internazionale gode del Patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Pisa e dello IAA/AIAP-Unesco, ed è un omaggio alla città di Pisa da sempre culla delle arti. Il luogo “Sopra le Logge” (di fianco al Municipio, guscio della promenade verticale che consente l’accesso all’Archivio di Stato) è un’opera d’arte dell’architetto Roberto Pasqualetti, responsabile del settore qualità urbana del Comune di Pisa.

La manifestazione è stata creata nell’ambito di A.C.P Fondazione Cris Pietrobelli.

Il comitato artistico è formato da:

Andrea Ferrante Assessore Cultura Comune Pisa;

Antonia Hasch Presidente A.C.P. Fondazione Cris Pietrobelli Pisa;

Jolanda Pietrobelli Vice Presidente A.C.P. Fondazione Cris Pietrobelli Pisa;

Michela Radogna Presidente Associazione Degli Anelli Pisa;

Enzo Lamassa Presidente Civico29 Lab Pisa, 

Termina Domenica 17 Luglio Arte Contemporanea a Forte dei Marmi

Termina Domenica 17 Luglio la rassegna Arte Contemporanea al Forte, Forte dei Marmi. C’è tempo fino alle ore 18 per visitare la mostre che si sviluppano in due posti diversi: Al Museo Ugo Guidi e all’Hotel Logos entrambi di Forte dei Marmi e vicini tra loro. Il primo è in via Matteo Cividali e il secondo in via Giuseppe Mazzini. Nella barra laterale destra c’è il link che mostra l’inaugurazione del 1 Luglio 2016.

Guastalla Palazzo Ducale

palazzo ducale guastalla

Rusp@: Visioni pittoriche tra surrealismo e contemporaneità.

Una sequenza ritmica di esili profili architettonici verticali, leggermente curvati, quasi alla ricerca di un abbraccio tra forme artificiali e spazi naturali; il tutto avvolto da una poesia silenziosa espressa in una fantastica policromia di immagini surreali. Rusp@ attraverso il suo linguaggio espressivo ci riporta alle relazioni tra “corpi materici” che sono l’atto fondativo della costruzione e i nostri luoghi. Un remake di stratificazioni prospettiche come nella pittura trecentesca di Giotto nella quale le architetture verticali sono rappresentate attraverso piani e superfici policromatiche in relazione tra di loro. La costruzione di un luogo quindi non solo come spazio fisico ma come rappresentazione dei valori della vita. Architetture che sembrano danzare sulle onde di un intenso mare blu fino a perdersi all’orizzonte in un cielo terso azzurro quasi ad evocare i “blu” della pittura di Piero della Francesca. Il fondo delle sue opere pittoriche, quasi sempre di colore azzurro-blu, diventa un luogo senza identità, senza memoria, senza riferimenti riconducibili a uno specifico contesto; quasi per cancellare qualsiasi forma iconica che ci riporta ad un luogo con una specifica identità. Ed è per questi aspetti che possiamo parlare di espressioni pittoriche surreali, tra sogno ed evocazione, tra desiderio ed attesa, tra spazio e tempo.

Una pittura “visionaria” che sconfina tra le simbologie e le allusioni di una pittura primordiale che rappresenta i luoghi in forme fiabesche e oniriche come nella pittura quattro-cinquecentesca di Bosch e come nella pittura espressionista-naifs di Rovesti e Colombo che ritrae il mondo magico e arcaico della cultura contadina. La figura umana è quasi sempre rivolta verso una visione prospettica e irreale di un paesaggio, tra un possibile sogno e visioni fantastiche alla ricerca di un luogo nel quale ritrovare il piacere del vivere contemporaneo. Un luogo che si esprime in pittura attraverso relazioni tra elementi artificiali e naturali, il tutto rappresentato da “forme fuori scala”. E’ attraverso l’uso di colori primari, accesi, per le forme artificiali e dei colori tenui per le forme naturali che Rusp@ cerca di costruire una nuova figurazione come relazione tra le opere dell’uomo e la bellezza della natura. Un piccolo manifesto di una nuova realtà urbana. Nelle sue opere pittoriche ritroviamo infinite scene della quotidianità che lui rappresenta sempre con situazioni di “eccezione” quasi mai riproducendo scenografie ordinarie ma attraverso la relazione tra i personaggi e il luogo per un infinito viaggio virtuale come desiderio interiore dell’artista a espressione dei contenuti della sua pittura. Schegge di vita urbana, figure senza volti, paesaggi irreali e architetture che si piegano dal cielo fino a terra cercando un’emulazione o meglio una simbiosi con le forme naturali. Immagini segmentate, contrastate da infinite forme lessicali e informali con intensi cromatismi  per rappresentare un possibile mondo attraverso l’uso della pittura. Una  distorsione di forme che raggiunge il suo apice nell’utilizzo del computer per l’esecuzione delle sue opere pittoriche per una visione complessiva tra immagini optical e iper-futuristiche a definizione di mondi interplanetari.

C’è sempre nel lavoro di Rusp@ un luogo fantastico nel quale ritrovare il piacere del vivere contemporaneo che oggi sembra essere assente. Immagini silenziose nelle quali ritrovare quella magia che permette all’artista di realizzare uno specifico e autonomo processo creativo. Virginia Wolf ci ricorda che l’arte non è il bello ma il vedere le cose in modo diverso; un modo differente che sta alla base di tutta la ricerca pittorica di Rusp@ attraverso l’espressione di un fantastico mondo…….. tra realtà e fantasia.

 

Sergio Zanichelli

 

 

 

Castelnovo di sotto Rusp@ pittore

Mi sto preparando per una mostra personale molto importante, che verrà allestita nel Palazzo Ducale di Guastalla in occasione dei sessant’anni dal mio primo dipinto ad olio. Dal 12 al 28 Marzo 2016 Palazzo Ducale di Guastalla.    In seguito scriverò su questo mio blog tutte le informazioni con inserimento del manifesto.

Grazie per l’attenzione      Rusp@

Firenze mostra a Palazzo Bastogi

Firenze mostra palazzo bastogi

21 Gennaio 2016 Palazzo Bastogi a Firenze. Mostra di una selezione di opere premiate nell’ambito della XXXIIIa edizione del Premio Firenze. Rusp@ fotografato insieme all’onorevole Marco Cellai,  Presidente del Centro Culturale Firenze Europa “Mario Conti”. Alle loro spalle l’opera di Rusp@ “Deturpazione sconvolgente”.

Rusp@ a Palazzo Bastogi di Firenze Giovedì 21 Gennaio

Il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana “Eugenio Giani” e il Presidente del Centro Culturale Firenze Europa “Mario Conti”, Marco Cellai, hanno il piacere di invitare la SV. All’inaugurazione della Mostra delle opere selezionate al XXXIII Premio Firenze, Giovedì 21 Gennaio alle ore 17 in Palazzo Bastogi (sede del Consiglio Regionale della Toscana). Rusp@ è tra gli artisti premiati con l’opera di grafica computerizzata “Deturpazione sconvolgente”.

Apertura mostra: 21-29 Gennaio 2016 dal Lunedì al Venerdì. Orario: 14.00-18.00.

Castelnovo di Sotto il pittore Rusp@ a Palazzo Bastogi di Firenze

Il pittore di Castelnovo di Sotto in mostra a Palazzo Bastogi di Firenze. Il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana “Eugenio Giani” e il Presidente del Centro Culturale Firenze Europa “Mario Conti”, Marco Cellai, hanno il piacere di invitare la SV. All’inaugurazione della Mostra delle opere selezionate al XXXIII Premio Firenze. Sezione Arti visive.  Giovedì 21 Gennaio 2016 alle ore 17 in Palazzo Bastogi via Cavour 18 Firenze. Apertura mostra: 21-29 Gennaio 2016 dal Lunedì al Venerdì. Orario: 14.00-18.00.

Premio Firenze 2015

La fotografia riguarda la cerimonia di premiazione avvenuta nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio il 5 Dicembre scorso. Rusp@ tiene in mano il diploma del premio della mostra sopra descritta.